I professionisti dei contenuti per il web marketing sostengono che un ottimo contenuto sfarà sì che le persone compileranno i moduli di contatto andando a mettere in modo il funnel. Ma questo è solo in parte vero poiché sarà molto importante concentrarsi sull’impatto della user experience del modulo e delle richieste fatte in esso.

I team di marketing investono quantità significative di tempo, budget e creatività in campagne con l’obiettivo di indirizzare il traffico verso il loro sito web. L’attenzione si concentra sulla costruzione di contenuti per costringere i visitatori ad agire. Mentre questa è una buona tattica, non riesce a riconoscere l’importanza di creare moduli web ad asso talto di conversione.

Perché è così importante?

Perché i moduli compilati sono un passo verso una conversione, da utente interessato a utente che compie un’ azione. Si trovano nel punto più critico della canalizzazione e determinano l’impatto di tutte le attività a monte.

In questo articolo mi concentrerò sull’importanza dello studio della costruzione di un modulo efficace ed esaustivo, che a mio avviso fa quasi la metà del lavoro di una landing page in fase di creazioni di lead.

Come riuscire a generare lead

Innanzitutto abbiamo bisogno di un contenuto che generi interesse, almeno minimo nell’utente che sta leggedo l’articolo e a quel punto posizionare una call to action al momento giusto e nel posto giusto, con la forma giusta!

SCOPRI UN FORM EFFICACE E RICEVI I NOSTRI CONSIGLI SETTIMANALI
VEDI ORA

Come creare un modulo efficace

Esistono diversi strumenti che ci permettono di creare moduli efficaci ed utili. Personalmente ne ho usati parecchi tipi e ne elenco alcuni dei principarli

Il primo, contact form 7 (CF7) è un plugin gratuito per wordpress che permette di creare moduli molto efficaci per chi non ha molte pretese.

Ninja Forms è un plugin gratuito per wordpress, prevede la possibilitò di effettuare un upgrade al proprio piano di adesioine così da poter collegare diversi addons al plugin che permettono di configurare moduli abbastanza complessi

Gravity Forms, a mio avviso è il migliore strumento per la creazione di moduli, non solo, ci permette di monitorare i tassi di conversione dei nostri moduli, ha delle classi CSS già pronte all’uso per permetterci di modiciare l’aspetto dei nostri moduli a nostri piacimento. È uno strumento che prevede il pagamento di una licenza annuale, se col web non ci state giocando non potete farne a meno.

Gli addons di Gravity Forms transformano un semplice modulo di contatto in un vero e proprio strumento per l’inbound marketing, configurato bene diviene uno strumento simle ad un cmr (vedi immagine )

Esempio di schermata registrazione utenti

Con buone idee possono effettuarsi diverse operazioni in fase di configurazione e si ha la possibilità di gestire i contatti con l’inserimento di note, e tanto altro…

Oltre l’aspetto puramente estetico va pensato anche al fatto che un contatto guadagnato è molto importante e dobbiamo classificarlo in maniera molto precisa per fornigli informazioni coerenti con ciò che lo ha avvicinato al nostro sito web.

Come Classificare un contatto con un form

Innanzitutto non pensare di guadagnare contatti sul tuo sito usando sempre lo stesso modulo.. Se sei interessato a classificare i tuoi utenti potresti creare un modulo per ciascuna categoria di interesse, ad esempio, se il modulo su questo articolo ha il fine di raccogliere contatti interessati a come creare strategie di marketing efficaci, il modulo qui inserito sarà diverso da quello che inserirò negli articoli che riguardano il design, e la categoria dell’articolo sarà “web marketing” e non design, poiché ai nuovi contatti (che durante la compilazione del modulo accettano anche di iscriviersi alla newsletter) arriveranno tutti gli articoli che parlano di web marketing…

logiche-condizionali-gravity
esempio di logiche condizionali

Le logiche condizionali nei moduli di contatto

Le possibilità con le logiche condizionali sui moduli di contatto sono realmente tante, in alcuni casi potremmo addirittura configurare un risponditore automatico, o fare dei quiz, sondaggi.

Conclusioni dell’importanzsa DI UN BUON MODULO

Un buon contenuto deve essere seguito da un modulo che vada a migliorare e velocizzare i processi di comunicazione con gli utenti.

Se questo articolo è stato di tuo gradimento e vorresti ricevere aggiornamenti con contenuti simili iscriviti alla
NEWSLETTER